Cosplay N. 48 - Costume 223
Anno di realizzazione: 2008
Tipologia: Servizio fotografico
Personaggi: Ankoku Daishogun
(Generale Nero)

Titolo originale: | [グレートマジ・ガー]
Titolo in Italia: Il grande Mazinga
Autore: Go Nagai
 

Ankoku Daishogun, il nostro malvagio Generale Nero, è uno dei cattivi che ho più amato dell'epoca dei robottoni nagaiani... un personaggio con un distinto profilo caratteriale ed una grande determinazione che lo porta ad un confronto epocale prima contro Mazinga Z (distruggendolo nelle ultime puntate mai trasmesse in Italia) e poi contro il Grande Mazinga.

Mi è piaciuto particolarmente interpretarlo anche perchè mi piace avere la possibilità di rivisitare alcune parti di un costume di un essere mostruoso e adattarle ad un umano (infatti il Generale è quasi completamente un robot) ed adoro poter mettere del mio nei costumi che faccio.

Ringrazio Enrico per la maschera (il vero Generale ^^) e Simona per il trucco!

Massimo

 
 
 
MISSION 83: Great Mazinger (Il grande Mazinga)
     
     
     
     
     
     
     
MASSIMO D.
                                 
 
MK-01·1999
                               

La serie, ideata da Go Nagai (padre tra l'altro anche di Devilman e Kotetsu Jeeg), si inserisce nel filone narrativo iniziato con Mazinga Z e che troverà il suo epilogo con Ufo robot Grendizer (Atlas Ufo Robot-Goldrake in Italia). Contemporaneamente all'anime fu sviluppato anche il manga, che Nagai affidò, come era accaduto per Mazinga Z, al suo collega Gosaku Ota.

La serie inizia in pratica da dove terminava quella di Mazinga Z, la Terra è sotto la minaccia dei Mikenes, un antico popolo greco che un cataclisma aveva costretto a rifugiarsi per millenni nelle viscere del pianeta, affidando la loro sopravvivenza a un sole artificiale. In età recente, un gruppo di ufficiali guidati dal Generale Nero, che hanno convertito i propri corpi in quelli di giganteschi automi, si impadronisce con la forza del regno e ne trasforma la popolazione (compreso il loro monarca Kerubinus) in soldati robot o in mostri da combattimento, con l'evidente scopo di iniziare una guerra di conquista. A capo dei Mikenes - anche se non prende mai parte ai combattimenti - è un colossale essere fiammeggiante noto come Imperatore delle Tenebre, probabilmente una potenza infernale.

Il Grande Mazinga, è stato fatto costruire segretamente da Kenzo Kabuto, figlio di Juzo Kabuto (creatore di Mazinga Z) e riprende ed evolve la tecnologia di Mazinga Z, mentre la nuova base di difesa terrestre viene stabilita nella Fortezza della Scienza (o delle Scienze), un complesso sulle rive giapponesi dell'oceano Pacifico che può anche immergersi e volare con la parte superiore. A dirigerla è Kenzo Kabuto, figlio di Juzo (l'anziano costruttore di Mazinga Z), nonché padre di Koji Kabuto (il pilota di Mazinga Z, in Italia ribattezzato Ryo nella serie Mazinga Z e a volte confusamente "Dottor Kabuto" nel doppiaggio del Grande Mazinga) e del fratello minore Shiro.

Come in Mazinga Z, al Grande Mazinga viene affiancato un secondo robot di sembianze femminili, ma di minore potenza: si chiama Venus Alfa ed è pilotato da Jun Hono, a questo poi si uniranno il comico Boss Robot (migrato dalla serie Mazinga Z) e il robot che il dott. Kabuto costruisce per il piccolo figlio ansioso di scendere in campo contro Mikenes.

Le ultime puntate dell'anime sono di grande intensità, il grande Mazinga e Mazinga Z (richiamato in patria per l'occasione), dopo alterne vicende, distruggono i generali di Mikenes cingendo d'assedio la fortezza e investendola con i mortali Raggi gamma. Ad essi si aggiungono anche Venus e Diana A, richiamata da Sayaka, che ha frattanto raggiunto la base. La devastante esplosione di Demonica uccide i suoi occupanti e segna la fine della lunga guerra, anche se del Grande Imperatore non si saprà più nulla.

Tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.