Cosplay N. 28 - Costume 143 / 145
Anno di realizzazione: 2002
Tipologia: Servizio fotografico
Personaggi: Bem, Bero, Bera

Titolo originale: Yōkai ningen Bem (Lo spettro umano Bem) [妖怪人間ベム]
Titolo in Italia: Bem il mostro umano
Autore: Nobuhide Morikawa
 

Eravamo tutti piccoli, ne avevamo tanta paura ma non riuscivamo a non vederlo… le sue atmosfere dark, i suoi personaggi tetri… questo è Bem!

Con l’uscita dei DVD, nel 2002, non potevamo non provare a fare questo cosplay e, l’effetto finale, crediamo sia uno dei migliori e, sicuramente, non quello che tutti noi Magic KnightS ci aspettavamo.

Bem, Bero e Bera sono stati personaggi amati nel cartone animato quanto lo sono stati poi nel realizzare i loro costumi, nonostante la lunga preparazione del trucco (motivo per cui ha fatto diventare questo cosplay solo un servizio fotografico). Simona ha passato una mattina intera a truccarsi e far diventare il suo corpo di bianco mentre Massimo ha passato ore per mettere la calotta e truccarsi di marrone; dei guanti riproducevano le tipiche mani a tre dita e, in una location perfetta, hanno preso vita tre dei personaggi da noi più adorati!

Simone

 
 
 
MISSION 28: Yōkai ningen Bem (Bem il mostro umano)
     
     
     
     
     
     
     
MASSIMO D.
 
SIMONA C.
 
SIMONE C.
                         
 
MK-01·1999
 
MK-02·1999
 
MK-34·2002
                       

Nasce come anime, creato nel 1968 da Saburo Sakai e Nobuhide Morikawa e trasmesso in 26 episodi della durata di 25 minuti ciascuno dalla televisione giapponese tra l'ottobre del 1968 e l'aprile del 1969. La serie originale è stata trasmessa per la prima volta in Italia il 4 gennaio 1982.

Questo è il primo esempio di anime horror, pieno di riferimenti a mostri e demoni sia dei miti europei sia di quelli giapponesi e in molti punti raggiunge quasi i toni dello splatter (cosa che diede molti problemi in patria con gruppi di genitori e che ne causò una parziale censura in Italia). Da notare anche la particolarità della colonna sonora composta da una serie di brani jazz scritti ex-novo che aiutavano subito ad entrare nel "mood" cupo della serie.

Dal prologo di ciascun episodio veniamo a conoscenza della loro nascita in seguito ad un misterioso esperimento genetico, cosa che spiega le loro caratteristiche sovrannaturali: grande forza e resistenza, invisibilità, intangibilità e capacità di muoversi in maniera istantanea. Il loro animo puro li porta ad assumere il ruolo di difensori della giustizia nella speranza che prima o poi questo li porti a diventare esseri umani, per questo i tre di solito viaggiano mutando forma in modo da somigliare il più possibile a persone normali anche se la trasformazione non è mai perfetta.

Tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.