Cosplay N. 106 - Costume 336
Anno di realizzazione: 2011
Tipologia: Servizio fotografico
Personaggi: Kida
gakash "Kida" Nedakh

Titolo originale: Atlantis (The lost Empire)
Titolo in Italia: Atlantis (L'Impero perduto)
Autore:
Disney
 

Kida è un personaggio interessante. Una donna forte, decisa, ma allo stesso temp fragile. Un'eroina che mette in salvo il suo popolo... Atlantide.
Ma è mai esistito? io ci credo... perchè l'acqua è il mio elemento e interpretare Kida, è stato un ritorno al passato. Un passato che ti fa sentire al sicuro, sempre.

Serena

 
 
 
 
MISSION 106: Atlantis (The lost Empire)
     
     
     
     
     
     
     
SERENA S.
                                 
 
MK-45·2005
                               

La vicenda inizia con la distruzione del continente di Atlantide: una enorme onda si avvicina, alcuni automi di pietra proteggono il centro della città con un campo di forza alimentato dal “Cuore di Atlantide”, una gemma magica dotata di propria volontà. Per i servizi prestati, il cristallo pretende un tributo: un membro della casa reale, la regina. La donna lascia indietro la figlia, la principessa Kida, e si fonde col cristallo. La parte di città protetta dalla barriera di energia si salva sprofondando sottoterra, mentre la porzione restante viene distrutta dalle acque. Passano 8800 anni.

Milo Thatch è un giovane linguista sognatore che lavora come tuttofare all'Istituto di ricerca Smithsonian. Il suo sogno è di ritrovare il perduto continente di Mu, per questo conduce i suoi studi tra una pausa e l'altra del suo lavoro di manutenzione della caldaia (con grande disappunto dei suoi superiori). Le sue indagini lo hanno indotto ad individuare il possibile luogo dove sarebbe nascosto il "Diario del Vecchio Pastore", un manoscritto vichingo che mostrerebbe una via per arrivare ad Atlantide. Dopo che la sua richiesta di finanziamento per i suoi studi venne rifiutata dai suoi superiori dell'Istituto, una donna misteriosa invita il giovane a seguirla da un eccentrico miliardario (Preston B. Whitmore) disposto a cedere al giovane il diario per saldare un debito che aveva con il nonno di Milo. Finalmente Milo ha le informazioni necessarie per mettere insieme una spedizione.

La spedizione è finanziata da Whitmore e guidata dal comandante Lyle Rourke e da Helga. A bordo del sottomarino "Ulysses", assieme ad una bizzarra squadra di strampalati compagni, Milo parte, pur essendo poco abituato alla vita militare. Quando stanno per arrivare all'entrata del percorso vengono attaccati dal Leviatano, gigantesco automa sottomarino, che, nonostante i protagonisti riescano a fuggire con delle scialuppe, distrugge l'Ulysses con gravissime perdite. Dopo molti pericoli e un lungo tragitto, gli uomini trovano la mitica città, incontrando in particolare tra gli atlantidesi Kidagakash (Kida per gli amici), la "giovane" principessa di soli 8800 anni, che li conduce dal vecchio padre, il re Kashekim Nedakh, che ordina loro di lasciare al più presto il suo regno poiché sente che la loro presenza non porterà nulla di buono. Il re però accoglie la richiesta di Rourke di restare per una notte a rifocillarsi e prepararsi al viaggio di ritorno. Kida aiuta Milo a decifrare le scritte con la storia di Atlantide, ed essi scoprono la vera natura del "Cuore di Atlantide". Anche il capitano Rourke è interessato alla natura del "Cuore di Atlantide", tanto che da quando aveva trovato il diario era desideroso di ottenere il cristallo: ora cerca in tutti i modi di scovarlo, minacciando addirittura di uccidere il re. Ma proprio all'ultimo momento trova il luogo dove è nascosto il "Cuore di Atlantide", che successivamente si fonde con Kida, imprigionata poi dal capitano e Helga.

Poco più tardi nel palazzo, il re, sofferente, spiega a Milo la vera natura della gemma e la storia di Atlantide. Prima di morire dona al giovane il suo cristallo e gli chiede di salvare Atlantide e sua figlia. Con un inaspettato coraggio Milo, aiutato dal resto della truppa che non segue il malvagio comandante, mette in funzione le antiche macchine di Atlantide e salva l'amata. Viene così salvata Atlantide e Milo decide di restare, al contrario di tutti gli altri partecipanti della spedizione che decidono di tornare in superficie. Una volta rientrati a casa, decidono di tenere segreto cosa è successo a Milo, tranne che al signor Whitmore, al quale consegnano il cristallo donato loro da Milo Thatch. Il film finisce col "funerale" del re, ed una roccia in cui è scolpito il suo volto: egli andrà, come tutti i re del passato, a proteggere il "Cuore di Atlantide".

Tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.